Tag Archives: Solara di Bomporto

Storie di cibo vero con Ludovica Pivari e la Lanterna di Diogene


Immagino che guarderanno il video on line seduti tutti insieme attorno al grande tavolo di legno, rideranno e si scambieranno opinioni. “Che faccia buffa che hai fatto qui! E qui ti stavi impappinando”. Scene di vita insieme come quelle che ci ha raccontato Ludovica Pivari, sfoglina e psicoterapeuta che lavora alla Lanterna di Diogene l’osteria Slow Food a Solara di Bomporto. Lei che ogni mattina va a prendere i ragazzi della cooperativa sociale con il pulmino e poi fanno colazione insieme prima di iniziare il lavoro nell’orto, nell’allevamento, in cucina. La filiera completa di quello che si porta in tavola, la comprensione che per ogni cosa c’è la sua stagione e che per ogni prodotto è necessaria una buona dose di cura e attenzione. Ludovica ha iniziato alla Lucciola, il centro di terapia integrata per l’infanzia, e il suo lavoro continua alla Lanterna dove si mettono le mani in pasta e il cibo e il servire a tavola diventano modi di crescere, relazionarsi, comunicare.

Leave a Comment

Filed under Personaggi, Rezdora 2.0

Tra girasoli, lucciole e lanterne. La cooperazione sociale nella ristorazione

Carlin Petrini in visita alla Lanterna di Diogene di Solara di Bomporto

Ieri è partito l’appello su internet per evitare la chiusura della Locanda dei Girasoli“, un ristorante con pizzeria gestito da una cooperativa sociale.

Si legge nell’appello  che è  “nato dalla volontà di alcuni genitori di ragazzi con la sindrome di Down per dare una prospettiva lavorativa ai loro figli. Claudio,Valerio, Emanuela e Viviana che già oggi ci lavorano come camerieri. Purtroppo non è in una via molto frequentata di Roma (in zona Quadraro) ed è molto difficile farlo conoscere. Però se non riusciamo a farlo in fretta, le prospettive non sono molto allegre. La pizza è buona, il locale è carino ed economico e vale la pena di dar loro una mano, non vi pare? Un primo aiuto può essere far girare questo messaggio al maggior numero di amici possibile; se poi conoscete persone o uffici nella zona Appio-Tuscolano è ancora meglio o se avete un amico giornalista che può pubblicizzare la loro esperienza, ancora meglio”. Io riprendo il loro appello e invito a scoprire questo posto. Non so come si mangi, ma credo che nella scelta di una pizza tra amici si possa fare una deviazione. Sul sito ci sono anche le coordinate per una donazione.

L’appello è stato ripreso ampiamente anche su Dissapore, Cibando e da tanti siti e testate giornalistiche. Continue reading

Leave a Comment

Filed under In giro per ristoranti