Tag Archives: Puglia

Funky Tomato a Rezdora 2.0. Pomodoro a filiera partecipata

Ci sono storie belle e buone. Giovanni Notarangelo nella puntata del 18 ottobre 2015 me ne ha raccontata una, quella di Funky Tomato. Sapete quanto guadagna un raccoglitore di pomodori non tutelato durante la stagione? Il pagamento è a cottimo e cioè a cassone riempito. Ognuno di essi per essere definito pieno deve pesare 300kg e al lavoratore viene corrisposto un compenso di 3,50 euro. Solo i più forti, quelli che reggono al disagio del sole cocente, dei campi senza servizi igienici e senza pausa pranzo, guadagnano abbastanza per potersi pagare l’alloggio, il vitto e il trasporto.

Adesso ripensate a tutto questo quando aprite il vostro prossimo barattolo di salsa o pelati. Vorreste sapere da dove proviene uno degli ingredienti più importanti della nostra cucina? E cosa succederebbe se iniziasse ad acquistare solo prodotti da filiera certa e controllata?
Funky Tomato è un prodotto buono e giusto, nato dall’iniziativa di alcune persone che da anni lavorano con i migranti e conoscono il dramma del caporalato e della nuova schiavitù da molto prima che diventasse notizia. Grazie a un acquisto in anticipo hanno potuto garantire 4 contratti stagionali in regola ad altrettanti lavoratori in 2 campi tra Puglia e Basilicata. Il risultato sono 16.000 barattori di prodotto biologico ad un prezzo un po’ più alto della media (3 euro circa), ma senza sangue e dolore.

State cercando un regalo di Natale originale? Guardate il video, ascoltate le parole di Angelo e aiutateci ad acquistare gli ultimi barattoli per rinnovare e ingrandire l’esperimento di Funky Tomato.

 

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0

Postrivoro – Against the Machine – 2×01

Postrivoro Hard Rocking Sunday. Listening to Rage Against the Machine. Playlist di Fabio Busi!

Postrivoro Hard Rocking Sunday. Listening to Rage Against the Machine. Playlist di Fabio Busi!

“But now you do what they told ya
Well now you do what they told ya”

Domenica in cucina si alzano i volumi. Avanzano sfogliatelle e panna cotta. I bicchieri tintinnano e le posate pure.

La seconda stagione di Postrivoro è iniziata il 2 e 3 febbraio a Faenza con il menù equilibrato e confortevole di Giuseppe Di Martino, l’eleganza dei vini scelti da Francesco Falcone e una miscela speciale di caffè presentata da Nik Orosi. Perchè allora tutto questo Hard Rock nel cuore, nelle orecchie e nelle mani? Continue reading

4 Comments

Filed under Personaggi, Postrivoro

Se le ciambelle riescono col buco è merito del coworking

Pasqua e già su Facebook vedo le prime foto di agnellini che dicono “non mangiarmi” e, allora, scatta l’effetto Proust. Vedo un agnello e penso a mia nonna che nella culla non mi mise un fioretto come fu per Lady Oscar, ma il vello di un agnellino. Perchè io sono nata ad aprile e proprio tre giorni dopo Pasqua e mia madre dice sempre che se mi piace l’agnello è perchè ne ha mangiato tanto poco prima di partorire. Il pellicciotto candido è finito a decorare un cappottino perchè la nonna era anche sarta e non si lasciava sfuggire uno scampolo. Tanto più che quello era il regalo di una vicina perchè nel piccolo paese agricolo di cinquemila abitanti in cui abita ci si conosce tutti e si condividono le buone e cattive novelle. Continue reading

Leave a Comment

Filed under NON ricette

Vieni a mangiare in Puglia, Puglia, Puglia!

I campi arsi che si vedono spesso in agosto percorrendo il Tavoliere delle Puglie

“Ho fatto la spesa!”
“Nooo! Qui è arrivata la Puglia!”

Questo rapido scambio di sms ha dato il via ad una serata di rivendicazioni delle proprie radici. I miei genitori sono tornati da una trasferta nella terra natale della nostra famiglia e, come tutti i bravi migranti, erano tornati carichi di vettovaglie. Alla faccia del “km zero”. Continue reading

2 Comments

Filed under NON ricette, Spocchia time!, Vita con lo chef