Tag Archives: Masterchef

Lo zodiaco del gusto con i segni di Acqua e Aria raccontati da Elisabeth Mantovani

Ci eravamo lasciati nel 2013 con la puntata dedicata ai segni di Fuoco e Terra e la promessa di proseguire il giro della ruota dello Zodiaco. Elisabeth Mantovani è tornata a trovarmi a Rezdora 2.0 per parlare dei segni di Aria e Acqua con la sua consueta precisione. Dalla astrologia medica di Ippocrate che affonda le radici nelle caratteristiche legate ai quattro elementi alle inclinazioni culinarie influenzate dalle stelle abbiamo scoperto che il segno più vocato ad allestire un magnifico ricevimento è quello della Bilancia. Per trovare delle vere rezdore e rezdori, però, dobbiamo guardare al Cancro e al Toro. 

Elisabeth ci ha lasciato anche un’indicazione importante: grazie ad un transito di Giove nel segno del Leone l’agenda dei mezzi di comunicazione sposterà il suo focus dalla cucina al teatro e all’arte. Sperando che Rezdora 2.0 continui ad essere trasmessa per tutto il 2014, possiamo predire un calo di ascolti di Masterchef? Tra qualche mese lo scopriremo!

 

Leave a Comment

Filed under Personaggi, Rezdora 2.0

Al tramonto non si teme il fuoco

Aldo Soligno - Tramonto nel quartiere di Bet Hanoun.   

Aldo Soligno - Tramonto nel quartiere di Bet Hanoun

Quando ho visto questa foto per la prima volta ho pensato che si trattasse di un incendio, un’immagine di guerra, qualcosa di brutto, insomma. Poi, l’autore, Aldo Soligno, mi ha detto che si trattava di un tramonto. Questo, prima che venisse pubblicata e inserita in una splendida raccolta dal titolo “Calati nel piombo fuso” che tra poco uscirà anche come Photobook per utenti Mac (compratelo!).

Non ho spiegato ad Aldo che mi ricordava il primo piatto che mio marito mi abbia mai fatto mangiare. Quello con cui mi ha conquistata.

“Tortelloni freschi ripieni di stracchino e zenzero su vellutata di peperoni e cucchiaino di ricotta con marmellata al peperoncino. Ma l’ho chiamato ‘Al Tramonto non si teme il fuoco’ perchè mi sembra più semplice, no?”. Poi mi ha spiegato che la capseicina, il principio attivo del peperoncino che ci fa sentire il piccante, si attenua con il grasso della ricotta e viene poi esaltato dallo zenzero del tortellone per finire con il dolce aromatico della vellutata. Il tutto su una tavolozza di giallo, arancione e rosso.

Questo è l’inizio. Un ragazzo di 25 anni, con una laurea in ingegneria dei materiali, che sceglie di fare lo chef e si allena da circa 10 anni per farlo nel tempo libero e durante le vacanze. E non sai se ce la farà, ma alla fine parla così bene e i piatti sembrano poesie o quadri astratti e cadi, inesorabilmente, ai suoi piedi. Ma dietro quel quadro idilliaco si nascondeva in agguato il nemico amato e odiato dai noi donne: la spocchia.

Continue reading

1 Comment

Filed under Spocchia time!, Vita con lo chef