La scrittura in piazza. Al tempo di Internet.

Piazza Matteotti Archivio Comune di Modena

Piazza Matteotti – Foto Archivio del Comune di Modena

Stasera alle 21.30 sarò in piazza Matteotti a Modena al BooKiosk dell’associazione Editori Modenesi a parlare di scrittura nell’era digitale con il mio collega e amico Davide Lombardi del magazine Converso.

Mi piace l’idea di essere in piazza a parlare di scrittura e di digitale, soprattutto dopo tutti questi anni in cui me ne sono occupata per passione e lavoro.

Ho aperto il primo blog nel 2003 insieme ad un amico (ciao, Roberto!). Entrambi eravamo lontani dalle nostre città, famiglie e cerchie di amici per lavoro e studio, quindi decidemmo di creare un luogo virtuale chiamato “La Locanda alla Fine dei Mondi” in omaggio ad uno dei più bei fumetti della storia della letteratura. Non era un diario, ma più una sit com in cui io interpretavo la padrona (MM – Mistress Michela) di questo locale che si raggiungeva con botole spazio-dimensionali e lui il Barista. Ospitavamo anche dei guest writer con diversi ruoli e per due anni ci siamo divertiti moltissimo. Lui raccontava del suo lavoro di tester di videogame per la Nintendo e io delle mie avventure milanesi tra moda e comunicazione.

Non c’erano i social e i nostri amici e familiari si collegavano giornalmente per vedere le novità.

Poi, per strade diverse siamo ritornate a casa e abbiamo lasciato andare il blog nel grande mare del web. Quando Blogspot.it ha chiuso i battenti l’ho salvato in archivio e ho riso con gusto delle nostre avventure.

All’inizio del 2012 ho aperto questo spazio perchè avevo bisogno di un luogo in cui archiviare le storie che scovavo durante le mie avventure quotidiane, ma non avevo dove pubblicare. Con un piccolo cambiamento, però, non si tratta più di un diario, ma di una raccolta tematica di argomenti.

Questa digressione per raccontare come anche il mio essere “blogger” ha seguito lo sviluppo storico di questo strumento. Dalle storie personali e quotidiane ad una professionalità sempre più evoluta ed evidente con quegli elementi di personalizzazione tipiche del digital (posso scrivere di cosa voglio e come voglio, ma ciò non toglie che sia altamente connesso a quello che vivo ogni giorno).

Non vi racconto nel dettaglio la storia dei blog che trovate qui, ma ve la commento con i dati che ho trovato su We Are Social e Internet Live Stats. A quanto pare i siti web sono quasi un miliardo (a settembre 2014 abbiamo superato il fatidico numero come ha festeggiato Tim Berners Lee, il papà del Web, ma poi dev’esserci stata una moria). Il numero di utenti attivi ha quasi raggiunto la cifra di 3 miliardi. Tutti possiamo scrivere, tutti possiamo informarci. L’importante è sapere come ed essere preparati. Partiamo da qui per discuterne insieme questa sera.

 

 

Leave a Comment

Filed under Off topic

Storie di cucina e libri con Antonella Gigante

Antonella, detta Nina, Gigante ama la cucina, i libri e il web. Seguendo queste tre passioni (e l’amore) si è trasferita a Cambridge, in Inghilterra, lasciando una Milano troppo grigia per il suo cuore pugliese e trovando un nuovo stile di vita in cui insegna cucina naturale, legge e scrive. In questi mesi di trasloco e cambiamento ha scritto un piccolo libro, un gioiellino per gli amanti della vita e del buon cibo, dal titolo “Romeo & Julienne” che è poi diventato un progetto sul web che raccoglie intorno a se altre anime affini.  Nel volumetto racconta una storia attraverso altre storie più note della letteratura mondiale in salsa 2.0. Così, ad esempio, Alice e la Regina di Cuori non si affrontano sul campo di croquet, ma sulla rete a colpi di blogpost. Per scoprire qualcosa in più, non vi resta che guardare la mia intervista!

P.S. In più, organizza cene meravigliose ispirate ai libri e a Milano ho avuto l’occasione di partecipare alla “Cena delle Meraviglie” di cui vi lascio qualche scatto qui sotto.

Leave a Comment

Filed under Personaggi, Rezdora 2.0

A Rezdora 2.0 con Gino Fabbri, un grande “allenatore”…in pasticceria

page-ginofabbri  Come si allena una squadra vincente? Ne parleremo l’11 marzo a Rezdora 2.0 (su TRC TV – Canale 15 DTV) con Gino Fabbri, maestro pasticcere, che con il dream team della sua Accademia maestri pasticceri italiani ha conquistato dopo 17 anni la Coppa del Mondo di Pasticceria lo scorso 26 gennaio a Lione, Francia. Quasi un anno di preparazione per raggiungere il punteggio di 8192 con un distacco di quasi 800 punti dal Giappone secondo classificato. Il tema della gara era “Il bambino che è in loro” e la squadra italiana – composta da Emmanuele Forcone, capitano della squadra, affiancato dai colleghi Fabrizio Dantone e Francesco Boccia – ha stupito con una scena d’azione tra Peter Pan e Capitan Uncino da far sorridere il bambino che è in tutti noi.

 

 

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0

Elena Pantaleoni a Rezdora 2.0 per parlare di “Resistenza Naturale” e altri vini

Elena Pantaleoni Resistenza Naturale Ci sono persone che ho assaggiato prima ancora di incontrare. Elena Pantaleoni è una di queste perchè i vini della sua azienda “La Stoppa” mi hanno accompagnata in molti momenti della mia vita e quasi tutti bellissimi. Il 4 marzo sarò quindi onorata di averla con me a Rezdora 2.0 alle 10.50 circa su TRC (canale 15 del DTV e in streaming su www.trc.tv). Ci racconterà la sua storia di resistente donna del vino la cui storia è stata raccolta nel documentario “Resistenza Naturale” di Jonathan Nossiter presentato il 29 maggio 2014.

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0

Un siciliano alla corte di Re Tortellino. Rino Duca a Rezdora 2.0

Il 2 febbraio si è conclusa la Grande Sfida del Tortellino a Bologna con la vittoria di Lucia Antonelli per il secondo anno consecutivo. Nel team modenese c’era anche Rino Duca, chef patron de Il Grano di Pepe di Ravarino, che ci racconta il suo percorso da Palermo all’Emilia e di come ha rivisitato il tortellino in vista dell’appuntamento a Palazzo Re Enzo. Non aggiungo altro perchè è stata una puntata a dir poco “frizzante”!

Una curiosità: quelli che vedete in studio sono due siciliani (Miriam Accardo è di Noto) e una pugliese che ormai si sentono emiliani DOC!

 

 

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0

Rina, la Rezdora con la R maiuscola

In 36 puntate non ho mai invitato una vera rezdora in studio ed ho rimediato invitando Rina. Ci siamo “conosciute” su facebook quasi un anno fa e ci siamo seguite a vicenda, prima che arrivasse il momento di incontrarci di persona e fare questa breve chiacchierata in TV. L’ho vista portare i tortellini al Salone del Gusto 2014, insegnare alla Scuola Superiore Alma di Parma e andare in TV sulla Rai. Il tutto con i segni distintivi della vera rezdora: le maniche arrotolate sull’avambraccio e una grinta da tirar giù qualsiasi ostacolo. Non l’ha fermata neanche il terremoto del 2012. Lei, originaria di Finale Emilia e adottiva di Cento, ha vissuto la devastazione e ha reagito creando l’iniziativa solidale “Miss…ione Matterello”: un manipolo di rezdore e rezdori che tirano la sfoglia, fanno le tagliatelle e le vendono (cotte e crude) per beneficenza.

Rina si dedica all’insegnamento e ci ha detto in tv che adesso tante giovani donne e tanti giovani uomini vanno da lei a imparare perchè molto spesso non hanno ricevuto in famiglia l’addestramento alla pasta fresca, all’organizzazione della cucina, alla stagionalità dei menù. Vi lascio al video mentre finisco di mangiare l’ultima delle meringhe che mi ha regalato, sono una nuvola e col caffè del sabato mattina sono perfette. Una vera coccola da rezdora.

 

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0

“Kitchen Suspension” con Francesco Mattucci a Rezdora 2.0

Come il Cappellaio Matto di Alice che fa volteggiare tazze e teiere, così Francesco Mattucci si diletta a scattare foto ai tortellini che si tuffano nel brodo, le teiere che si adagiano sui fornelli e a leggiadri tappi di champagne sospesi in aria. Il suo set di foto dal titolo “Kitchen Suspension” ha vinto il premio Igers Italia 2014 nella categoria Photoediting e io l’ho portato a Rezdora 2.0 con l’intento di farmi svelare il trucco. Come Houdini se l’è tenuto stretto, ma in cambio mi ha fatto rivelare il nickname che uso dal 1996 sul web. Accipicchia! Nel mezzo godetevi 15 minuti di chiacchiere sull’uso di Instagram nel mondo del food e qualche consiglio utile su come migliorare l’immagine di un brand utilizzando in modo sapiente questa app.

 

Leave a Comment

Filed under Personaggi, Rezdora 2.0

Il Cakedesign spiegato da Alessandra Pellegrino a Rezdora 2.0

In tempo per Curiosa in Fiera (fino all’8 dicembre a Modena) la mia intervista ad Alessandra Pellegrino, cakedesigner di T’intorto, e docente dei laboratori di Re di Torte Xmas edition organizzati durante la manifestazione.

Non sono mai stata brava con torte, creme e decorazioni, ma mia nipote è una fan di Bake Off e a sette anni è già molto più brava di me nell’arte dolciaria. Ho invitato Alessandra per farmi raccontare come riesce a fare torte belle e buone (tre tipi di impasto per garantire altezza e morbidezza, non uno di più) e del suo percorso di vita. La sua passione è nata nel 2009 con la nascita del terzo figlio e l’ha portata ad abbandonare il lavoro di agente di commercio per studiare pasticceria e specializzarsi in dolci creazioni.

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0

Il Cake design a Rezdora 2.0 con Re di Torte e Alessandra Pellegrino

Alessandra PellegrinoQuesto post inizia con un’ammissione dolorosa: con i dolci sono decisamente un disastro. Auguste Escoffier diceva che il pasticcere doveva avere una grande dote che lo differenziava dallo chef, la precisione. Una qualità che, evidentemente, mi manca perchè la visione di una bilancia tarata sui grammi mi fa venire l’orticaria. Io cucino “ad occhio” come mia nonna, mia madre e il 95% degli italiani. Se a questo si aggiunge la precisione millimetrica delle decorazioni in pasta di zucchero o di cioccolato plastico, avrete il cake designer perfetto. Parleremo di questa professione che ha bisogno di una mano ferma quanto quella di un artificiere nella prossima puntata di Rezdora 2.0 in programma il 3 dicembre alle 11.00 all’interno di “Detto tra noi” su TRC (Canale 15 DT oppure in streaming su www.trc.tv) . La mia ospite sarà Alessandra Pellegrino, cake designer di T’intorto, e ospite-docente di Re di Torte “Xmas edition” in programma dal 5 all’8 dicembre a Modena.

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0

Le storie di Enologica a Rezdora 2.0

Enologica-2014La puntata del 19 novembre di Rezdora 2.0 all’interno di Detto tra noi su TRC (Canale 15 DT) si farà racconto di vino, terra e cibo dell’Emilia Romagna con Ermi Bagni, direttore del Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi, uno dei partner di Enologica 2014, il salone del vino del prodotto tipico della mia regione d’adozione. Un vero e proprio raccoglitore di storie che ha scandito l’attesa per i tre giorni di manifestazione (dal 22 al 24 novembre a Bologna) con racconti legati a personaggi di un viaggio ideale nel territorio emiliano-romagnolo.

Quest’edizione di Enologica si apre con una frase di Leonardo Sciascia: “…il diavolo era talmente stanco da lasciar tutto agli uomini, che sapevano fare meglio di lui.”

Cosa vorrà dire? Seguiteci domani su TRC per scoprirlo:)

Leave a Comment

Filed under Rezdora 2.0