Coniugare etica ed estetica del cibo in tavola. Intervista a Rita Loccisano

C’è un modo per portare il cibo in tavola in maniera accattivante e senza sprecare nulla. Creare composizioni di frutta già pulita senza utilizzare stuzzicadenti pericolosi per bambini oppure abbinare salumi e ortaggi da accompagnare un cena a base di tigelle e gnocco fritto. Ne ho parlato con Rita Loccisano ideatrice di Visual Food Design, start up modenese che si occupa proprio di formazione in questo campo. I corsi di Rita sono richiesti in tutta Italia e per chi non riuscisse a parteciparvi ci sono anche i tutorial sul web. L’avventura di Visual Food Design è iniziata nel 2010 con i primi video su youtube in epoca ancora non sospetta e nel 2013 il tutto si è concretizzato in una vera e propria azienda. Ho ammirato molto la sua storia di coraggio imprenditoriale e la sua attenzione allo “spreco zero” cercando di coniugare un’estetica gradevole e di impatto ad un’attenzione verso l’ambiente e il portafogli.

Rita Loccisano è stata mia ospite a “Rezdora 2.0” nella puntata del 5 febbraio dove abbiamo parlato di questo ed altro con Miriam Accardo, conduttrice di “Detto tra noi”.

Leave a Comment

Filed under Personaggi, Rezdora 2.0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *