Cosa mangi, come lo mangi e con chi lo mangi. Il dottor Niccolò Colombini ci racconta il rapporto tra cibo e psiche

Forse dovrei mettere un disclaimer a questo video. Qualcosa tipo “Explicit Lyrics” perchè ho svelato più cose sulle mie abitudini e passioni culinarie nella puntata di Rezdora 2.0 del 13 novembre che in tutti i post su questo blog. Mi piacciono gli hamburger! Se la carne è buona, il pane appena fatto, l’insalata croccante e le salse artigianali vado in visibilio.

Per fortuna il Dott. Niccolò Colombini, psichiatra del Dipartimento di Salute Mentale della Ausl di Modena, mi ha fatto sentire meno in colpa. Siamo quello che mangiamo e abbiamo bisogno di introdurre nel nostro corpo solo alimenti di cui sappiamo bontà e provenienza. In più, se il cibo lo mangiamo a tavola con il giusto tempo e con gli amici, non può che far bene al nostro umore e al nostro corpo.
Non c’è una relazione scientificamente provata tra la dieta e la cura dei disagi mentali, ma di certo un buon piatto gustato in un momentoconviviale aiuta la produzione di serotonina. Perchè il nostro intestino è ricco di terminazioni nervose ed è il “secondo cervello” del nostro corpo attraverso cui passano le emozioni.

 

Leave a Comment

Filed under comunicazione e cucina, Personaggi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *