Dinner is coming

I più colti o più appassionati avranno già colto il gioco di parole. Dal tormentone “Winter is coming” alla nuova moda del cibo alla maniera di Game of Thrones, o Il Trono di Spade come è stato tradotto in Italia. Si tratta della serie tv che già dall’anno scorso ha rispolverato il genere fantasy e dato nuovi volti alle nostre fantasie.
L’incestuosa famiglia dei Lannister, gli Stark sempre ossessionati da freddo e pellicce, i Targaryan esiliati nelle terre oltre il mare e depositari del segreto dei draghi.

Le scene dedicate al cibo sono poche. Di fatto sono tutti più impegnati ad ammazzarsi a vicenda, tendere tranelli e aspirare a conquistare il trono del titolo. Non ci sono piatti a tavola così degni di nota da essere ripresi per più di 1 o 2 secondi.

Eppure grazie al sempre meraviglioso sito web di Fine Dining Lovers vi posso assicurare che non c’è un libro di ricette dedicato alla serie, ma ce ne sono ben due!

Uno è “The Unofficial Game of Thrones Coockbook” che presenta oltre 150 ricetta “da Westeros e oltre” ed è stato scritto da un fan, Alan Kistler, evidentemente molto affamato.

L’altro è “A Feast of Fire & Ice” ed è il libro di ricette ufficiale ispirato alla serie di libri di Gerge R. Martin non ancora pubblicato, ma che assicurano riserverà molte sorprese.

Quello che hanno in comune è che entrambi si ispirano ad una cucina medievale e sono andati a ripescare le ricette che possano riprendere il mood della serie tv e dare ai fan la sensazione di entrare anche loro nel Palazzo di King’s Landing a festeggiare una morte, una vittoria o entrambe le cose come spesso succede.

Qui trovate la ricetta delle Lemoncakes di Arya Stark, una delle beniamine della serie tv.

Da una prima spulciata direi che l’ispirazione è quella della cucina inglese medievale, il che spiega molte cose anche perchè la serie tv ha l’accento molto british.

Se però siete veramente curiosi di provare qualcosa di buono quello che vi consiglio e di dare un’occhiata ai due libri del St John Restaurant di Fergus Anderson. Questo signore che si veste sempre in gessato ha recuperato molte ricette originali inglesi, tra cui lo stufato di scoiattolo (disponibile solo a febbraio), e le ripropone nel suo suggestivo ristorante di Londra. Per quanto mi riguarda, se qualcuno dovesse interpretare il cuoco di casa Lannister, dovrebbe essere lui.

Fergus Anderson fotografato alla cerimonia del World’s Fifty Best Restaurants 2012. Foto su gentile concessione del World’s 50 Best Restaurants 2012 sponsored by S.Pellegrino & Acqua Panna

Leave a Comment

Filed under In giro per ristoranti, Personaggi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *